Chi possiede un giardino o un terreno agricolo sa bene quanti scarti e rifiuti vengono accumulati ogni giorno, in special modo con il cambio delle stagioni. In questa breve guida vi spiegheremo come riutilizzare gli scarti del giardino, trasformandoli in compostaggio verde.

Compostaggio verde, possibile grazie ai rifiuti del giardino

compostaggio di rifiuti organici 300x167 - Compostaggio verde: come trasformare le foglie secche in concimeIl compostaggio verde è un tipo di compost, ossia un concime biologico che può essere tranquillamente realizzato a casa. I rifiuti del giardino o del terreno agricolo, se lavorati in un certo modo, possono diventare nel giro di qualche mese un perfetto concime. (per vedere come sfruttare i rifiuti generati dal terreno di una fossa biologica leggi l’articolo di approfondimento su come svuotare fossa biologica prezzi) In questo modo potrete evitare di buttare quantità spropositate di scarti e ottenere un concime naturale, senza spendere ulteriori soldi in fertilizzanti artificiali. Ma quali rifiuti è possibile trasformare in concime? Ecco qui un elenco:

  • Piante di qualsiasi tipo;
  • Erbacce del giardino o del terreno;
  • Fiori appassiti;
  • Scarti della siepe e in generale della potatura delle piante;
  • Frutta caduta prematuramente;
  • Foglie secche;
  • Erba tagliata;
  • Verdure dell’orto non raccolte;
  • Letame da fattoria;
  • Paglia;
  • Terriccio di piante da vaso.

Bisogna precisare che non possono essere compostate piante infestate e malate. I rifiuti da utilizzare per realizzare il compost verde sono dunque moltissimi, ma alcuni scarti risultano in quantità maggiore nei nostri giardini rispetto ad altri. Durante l’autunno infatti, si accumulano nel giardino e nei terreni enormi quantità di foglie secche. Se siete stanchi di buttare secchi e secchi di foglie, leggete come realizzare il compost verde utilizzando esclusivamente le foglie secche!

Compostaggio foglie secche: un fantastico compost verde

Il compostaggio foglie secche è un ottimo espediente per togliere di mezzo questi fastidiosi scarti del giardino, ottenendo allo stesso tempo un fantastico fertilizzante biologico che renderà ancora più bello il vostro spazio verde. Per utilizzare le foglie secche come concime occorre raccoglierle in un cumulo ben riparato e recintato, o in una compostiera. Il compost di foglie potrà essere utilizzato come pacciame da mettere attorno alle piante, per impedire la crescita delle erbacce e favorire la protezione del terreno dall’erosione di sole e acqua. Se non avete voglia di raccogliere le foglie secche con il classico rastrello, potete acquistare un raccogli foglie a motore o un aspiratore. Se non avete una compostiera potete creare il cumulo di foglie secche recintando un piccolo spazio del vostro giardino. Ricordate: in estate occorre dare regolarmente dell’acqua alle foglie, mantenendo dunque la giusta umidità, mentre d’inverno fate attenzione a coprire il cumulo, nel caso di eccessivo freddo. L’umidità è fondamentale per la decomposizione delle foglie e la loro successiva trasformazione in compost: con poca umidità infatti le foglie finirebbero per seccare del tutto, mentre con troppa rischierebbero di marcire.

Come accelerare il processo di compostaggio foglie secche?

Il processo di compostaggio delle foglie secche è molto lungo, tuttavia è possibile accorciare i tempi tramite dei semplici espedienti:

  • Accumulando insieme alle foglie secche residui dell’erba tagliata;
  • Aggiungendo al cumulo degli strati sottili di terriccio da giardino.

Siete pronti per il vostro compostaggio verde domestico? Iniziate subito allora; risparmierete tempo e denaro e renderete il nostro ambiente più pulito e meno inquinato!

Chiudi il menu